La lettera di dimissioni è quel documento con cui il dipendente comunica al suo datore di lavoro la volontà di rescindere il contratto e di terminare il rapporto di lavoro. Che sia una lettera di dimissioni volontarie, senza preavviso, o per giusta causa, scrivere correttamente questo documento e consegnarlo nelle giuste modalità è molto importante, perché incide nei termini con cui si lascia un’azienda, termini che è sempre meglio siano positivi. Ma come scrivere una lettera di dimissioni? E quanto tempo prima si danno le dimissioni? Vediamolo insieme con esempi concreti.

Lettera di dimissioni

Lettera di dimissioni volontarie: come funziona

Si parla di lettera di dimissioni volontarie quando, semplicemente, vuoi cambiare lavoro di tua spontanea volontà. Sia che tu abbia trovato un’altra occupazione, sia che tu voglia prenderti un periodo di pausa, è importante rispettare i tempi del tuo contratto di lavoro, creando una lettera di dimissioni con preavviso.

Più sotto troverai dei modelli lettera di dimissioni da cui prendere spunto, ma prima di tutto capiamo un punto importante: come comunicare al proprio datore di lavoro le dimissioni? E come inviare una lettera di dimissioni al datore di lavoro?

Prima del marzo 2016, per tutti i lavoratori dipendenti, era sufficiente presentare una lettera di dimissioni con preavviso in forma scritta, consegnata a mano al datore di lavoro, l’ufficio HR o di chi firma la lettera di dimissioni, oppure via posta attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno. Ma che documenti servono per dare dimissioni nel 2024?

A partire dal Jobs Act (2016) è necessario completare una procedura telematica per recedere dal proprio contratto, compilando una sorta di lettera di dimissioni online, ovvero il modulo di dimissioni volontarie disponibile sul portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, e trasmetterlo via web alla Direzione Territoriale del Lavoro competente.

Per ottenere il modello lettera di dimissioni online del Ministero del Lavoro, è possibile entrare nel portale Cliclavoro con il proprio SPID, oppure rivolgersi agli enti esterni autorizzati (come l’Ispettorato Territoriale del Lavoro o le organizzazioni sindacali) che, dopo un colloquio con il dimissionario, si occuperanno del completamento delle necessarie operazioni per inoltrare la lettera di dimissioni volontarie e ottenere la firma di accettazione dal tuo datore di lavoro. Ecco come dare le dimissioni da un contratto a tempo determinato o indeterminato.

Tuttavia, questa regola non vale per tutti. Ecco quali lavoratori non devono inviare la lettera di dimissioni volontarie in via telematica:

  • gli impiegati nel pubblico impiego
  • i lavoratori domestici (colf e badanti)
  • i lavoratori durante il periodo di prova (vedi più sotto lettera di dimissioni periodo di prova)
  • i lavoratori che hanno risolto consensualmente il rapporto di lavoro tramite accordi di conciliazione in sede stragiudiziale
  • i lavoratori del settore marittimo
  • i collaboratori coordinati e continuativi
  • i tirocinanti e gli stagisti.

Se appartieni a una o più di queste categorie, come nel caso del nostro esempio dimissioni volontarie più sotto, puoi comunicare la volontà di cessazione del rapporto di lavoro attraverso la classica lettera di dimissioni con preavviso o senza, cartacea e consegnata a mano, o via email, oppure inviata per posta via raccomandata con ricevuta di ritorno. Una volta ricevuta la lettera di accettazione delle dimissioni da parte del lavoratore, potrai procedere con i prossimi passi del tuo percorso lavorativo.

Crea lettera professionale

Come scrivere una lettera di dimissioni

Com’è strutturata una lettera di dimissioni volontarie? Quali sono le informazioni da inserire? Vediamolo con un semplice schema:

  • Intestazione: contiene in alto a destra il tuo nome, cognome, e domicilio. Poi a sinistra i riferimenti del datore di lavoro.
  • Oggetto della lettera: qui scriverai semplicemente “Dimissioni”.
  • Di nuovo a destra, il luogo di invio della lettera di dimissioni e la data. Che data mettere nelle dimissioni online? Questo è particolarmente importante, perché è a partire da quella data che si terrà conto dei giorni dell’eventuale preavviso previsto dal tuo contratto di lavoro.
  • Corpo centrale: qui, nella prima frase, comunicherai con un tono professionale la tua volontà di dare le dimissioni. Poi, se vorrai, potrai aggiungere qualche dettaglio in più, anche se sei obbligato a farlo. Leggi più sotto cosa scrivere nella lettera di dimissioni dal lavoro nelle nostre FAQ. Ricorda comunque di non esagerare nella lunghezza del testo, qualche riga sarà sufficiente. Se vuoi, puoi citare la volontà di rispettare il periodo di preavviso secondo il tuo contratto di lavoro, e confermare la relativa data di decorrenza.
  • Spazio per le firme: chi firma la lettera di dimissioni? Entrambe le parti: sotto al corpo aggiungi la tua firma e lascia spazio per quella del datore di lavoro.

A questo punto, per capire meglio come scrivere una lettera di dimissioni, vediamo i modelli e un esempio lettera di dimissioni con ringraziamenti.

Scrivi lettera professionale

Modello lettera di dimissioni + esempio

I modelli lettera di dimissioni sono utili per poter partire da un testo iniziale. Come fare la lettera di dimissioni in modo facile? Di seguito troverai un modello vuoto base di lettera di dimissioni da compilare e stampare, oltre a un modello lettera di dimissioni compilato da una lavoratrice, così che tu possa adattarlo al tuo caso. Certo, puoi sempre scrivere una bozza lettera di dimissioni e inserirla in un template, oppure iniziare a scrivere direttamente sul modello lettera di dimissioni vuoto.

Modello lettera di dimissioni base vuoto

[Nome e cognome del dimissionario
Domicilio del dimissionario]

Spett.le [destinatario della lettera]
[Azienda da cui ci si dimette]

[Luogo e data]

Oggetto: dimissioni

Io sottoscritto [Nome e cognome del dimissionario], dipendente di [nome azienda] dal [data di assunzione], con la presente rassegno le mie dimissioni con un preavviso di [numero] mesi. Pertanto, la data di decorrenza sarà il 4 marzo 2024.

Cordiali saluti.

[Firma del dimissionario]

Per ricevuta

[Spazio per la firma del datore di lavoro]

Esempio lettera di dimissioni

Lettera di dimissioni esempio

Elena Marchesi
Via Fantuzzi, Bologna

Spett.le Dott.ssa Ambrogi
Confalba Srl

Bologna, 27 novembre 2023
Oggetto: dimissioni
Io sottoscritta Elena Marchesi rassegno le mie dimissioni dal lavoro con decorrenza a partire dalla data odierna.

Colgo l'occasione per ringraziare Confalba per tutte le opportunità di crescita personale e lavorativa che mi sono state concesse nei miei 3 anni da dipendente. In questo periodo di lavoro ho avuto la possibilità di acquisire numerose competenze e di conseguire traguardi importanti insieme al team di cui sono stata parte, traguardi che spero possano aver contribuito in modo importante al successo dell'azienda.

Desidero specificare la mia disponibilità a prestare attività lavorativa durante il periodo di preavviso previsto dal contratto, in modo da portare a termine tutte le attività necessarie al passaggio di consegne.

Cordiali saluti.

Elena Marchesi

Scrivi lettera professionale

Lettera di dimissioni volontarie

Lettera di dimissioni senza preavviso: tutti i casi

Dopo aver visto la lettera di dimissioni volontarie con preavviso, dedichiamoci ad altri casi, ovvero alle situazioni in cui un lavoratore potrebbe voler inviare una lettera di dimissioni volontarie senza preavviso, e cioè:

  1. La lettera di dimissioni senza preavviso per motivi personali o lavorativi
  2. La lettera di dimissioni per giusta causa
  3. La lettera di dimissioni periodo di prova

Lettera di dimissioni senza preavviso per motivi personali

Come scrivere la lettera di dimissioni immediate? I lavoratori, in genere, scrivono una lettera di dimissioni senza preavviso per motivi personali o lavorativi senza dover specificare le proprie ragioni. Infatti, per legge, non sei tenuto a mettere per iscritto le motivazioni che hanno causato la tua decisione di dare le dimissioni. Tuttavia, non rispettare il periodo di preavviso vuol dire incorrere in sanzioni economiche che, a seconda dei casi, possono prevedere la decurtazione delle retribuzioni per il periodo non lavorato.

Come scrivere lettera di dimissioni per giusta causa

È possibile presentare una lettera di dimissioni senza preavviso senza incorrere in sanzioni economiche solo nel caso delle famose “dimissioni per giusta causa”. Quand’è che si parla di “lettera di dimissioni per giusta causa”?

  • Quando si sono verificate gravi situazioni di inadempienze sulla retribuzione o sulla situazione contributiva.
  • In caso di mobbing e condotte lesive nei confronti del lavoratore.

In questo caso è possibile inviare una lettera di dimissioni immediate, che non tenga conto del periodo di preavviso, ma sarà essenziale essere in grado di dimostrare che si rientra in uno dei casi identificati come una “giusta causa”. Questo vale per tutti i tipi di lavoratori? Come dimettersi da un contratto a tempo determinato?

È possibile inviare una lettera di dimissioni per giusta causa se si vuole rescindere qualunque tipo di contratto. Quindi puoi inviare tale documento come:

  • Lettera di dimissioni contratto a tempo determinato
  • Lettera di dimissioni senza preavviso contratto a tempo indeterminato

Lettera di dimissioni periodo di prova

Se vuoi dare le tue dimissioni durante il periodo di prova, sappi che è un tuo diritto farlo senza fornire motivazioni, e che non sei obbligato a rispettare alcun periodo di preavviso. Può capitare che nonostante le tue competenze Curriculum il periodo di prova non ti abbia soddisfatto e tu voglia interromperlo per non perdere tempo ulteriormente.

Può anche succedere che a un lavoratore capiti una nuova occasione proprio mentre sta svolgendo un periodo di prova. Un’occasione così capace di arricchirne il Profilo Professionale da non poter essere rifiutata o rimandata. In tal caso è possibile inviare una lettera di dimissioni periodo di prova andandosene senza preavviso e senza incorrere in alcuna sanzione.

Crea lettera professionale

brand-image

Come devo scrivere una lettera di dimissioni e altre FAQ

Come scrivere una lettera di dimissioni?

Qui sopra hai potuto vedere la struttura di una lettera di dimissioni, hai potuto consultare un esempio lettera di dimissioni e capire come comunicare al proprio datore di lavoro le dimissioni. Vogliamo darti ancora tre consigli per capire meglio come scrivere una lettera di dimissioni:

  • Utilizza un template di lettera di dimissioni da compilare e stampare come quelli che trovi nel nostro generatore di lettere professionali per dare le dimissioni in modo più elegante.
  • Crea la tua lettera di dimissioni online e poi inviala come PDF, come lettera di dimissioni con preavviso Word oppure stampata e consegnata a mano, se rientri tra i lavoratori che non necessitano del modulo telematico.
  • Mostra sempre apertura nei confronti dell’azienda che lasci, e chiudi il rapporto in modo sereno e positivo. Nella vita non si sa mai. Segui gli esempi di lettera di dimissioni con ringraziamenti.

Che parole usare per dimettersi?

A differenza della lettera di referenze, delle cover letter per trovare lavoro e della lettera di referenze università, per la lettera di dimissioni non hai bisogno di scatenare particolarmente le tue competenze comunicative. Puoi anche seguire lo schema base della lettera di dimissioni da compilare e stampare senza aggiungere dettagli, ma se invece preferisci andartene con stile, ecco alcuni elementi che potresti inserire nel corpo della lettera di dimissioni dal lavoro:

  • I tuoi obiettivi Professionali e come il tuo prossimo passo lavorativo può aiutarti a raggiungerli
  • La tua intenzione a portare a termine tutte le attività in corso d’opera, prima di lasciare l’azienda
  • La tua disponibilità ad assistere nella formazione della persona che ti sostituirà
  • Non dimenticarti di ringraziare: una lettera di dimissioni con ringraziamenti è sempre percepita in modo positivo.

Ricorda di mantenere un tono cortese e costruttivo, educato, professionale e rispettoso verso chi ha scelto di investire, magari anche per poco, su di te. Evita di sottolineare nella lettera di dimissioni eventuali difficoltà riscontrate, soprattutto con i colleghi.

Come si fa il preavviso di dimissioni?

Come comportarsi con il preavviso lettera di dimissioni? Il periodo di preavviso è il tempo che intercorre tra la data di presentazione della lettera di dimissioni e il momento in cui termina il rapporto di lavoro. Quanto tempo prima si danno le dimissioni? Dipende: il periodo di preavviso è esplicitato nel contratto di lavoro a tempo indeterminato, ed è indicato nel proprio documento contrattuale o nel Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) di riferimento.

Questo significa che i lavoratori che inviano una lettera di dimissioni volontarie con preavviso non possono terminare immediatamente di lavorare dalla data di presentazione del documento, ma devono continuare a prestare la propria attività fino alla data di decorrenza del loro preavviso.

Quindi la prima cosa da fare quando decidi di licenziarti è rileggere il tuo contratto e capire tutti i dettagli, tra cui a quanto tempo ammonta il periodo di preavviso. Tuttavia, non c’è un momento specifico nel quale la lettera di dimissioni volontarie va consegnata: lo si può fare sempre.

Scrivi lettera professionale

Dove trovare un modello lettera di dimissioni da compilare e stampare

Per creare una lettera di dimissioni online può esserti sufficiente un generatore di lettere di presentazione professionale. Ti proponiamo il nostro: al suo interno troverai tanti modelli e design pronti per te da compilare e scaricare in diversi formati, tra cui PDF e anche come lettera di dimissioni con preavviso Word o senza preavviso.

Certo, il nostro letter maker è ottimizzato per creare lettere di presentazione, ma è altamente personalizzabile e flessibile al 100%. Puoi usarlo come impianto per impostare la tua lettera di dimissioni dal lavoro sfruttando il design e cambiando i testi come preferisci. È un modo semplice e veloce per realizzare la tua lettera di dimissioni e procedere al più presto verso il prossimo capitolo del tuo percorso lavorativo.

Crea la tua lettera professionale

alicja-bednarek-icon

Alicja Bednarek

Copywriter esperta di consulenza professionale

Alicja Bednarek è copywriter certificata, traduttrice di lingua italiana ed esperta di consulenza professionale. Non smette mai di migliorare le sue capacità e di imparare cose nuove.

bottom-image

Vuoi mettere i nostri consigli in pratica?

* I nomi e i loghi delle società citate sono tutti marchi dei rispettivi proprietari. Se non diversamente specificato, tali riferimenti non intendono implicare alcuna affiliazione o associazione con ilCVperfetto.